Letture di luglio 2013

L’immagine qui sotto non è esattamente veritiera: mi piacerebbe dire che trascorro le mie giornate come la tizia della foto, ma in realtà il lavoro è tanto… però per fortuna ho quasi tutti i pomeriggi liberi in cui mi posso scatenare con miei libri, quindi passiamo pure alle letture che mi hanno accompagnato durante il mese di luglio.

Continue reading

Please follow and like us:

[Recensione] Pirin – Le memorie di Helewen

Ultima recensione del progetto da minorenne… mon dieu, fatico ancora a crederci! O.O

Titolo: Pirin
Sottotitolo: Le memorie di Helewen
Autore: Sebastiano B. Brocchi
Tags: fantasy, classico, memorie
Editore: Kimerik
Pagine: 468 (di cui 50 illustrate a colori)
Anno di pubblicazione: 2012
Prezzo: €22,00
ISBN: 9788860968333
Formato:  brossura
Illustratore: Sebastiano B. Brocchi
Valutazione: 

Grazie all’autore per avermelo spedito.

sito editore sito libro  amazon
ibs facebook spizzico

RIASSUNTO – Chi sono i Pirin? Su questa stirpe di uomini quasi estinta, semidei che abitavano un tempo le alte montagne d’Oriente, circolano numerose leggende ma poche notizie certe. Nella primavera inoltrata dell’Ottava Era del mondo una zattera attraversa le placide acque del fiume Pafantehes-yedo. A bordo si trovano una giovane donna avvenente, di carnagione scura, e un uomo biondo d’aspetto principesco, dall’acconciatura curata, entrambi riccamente abbigliati. Insieme a loro, un ragazzo di quindici anni mulatto, dai lineamenti ben marcati, i capelli corvini e lo sguardo bruno intenso acceso da riflessi ambrati. Si chiama Nhalfòrdon-Domenir, Splendente Narciso, e quella sarebbe stata l’ultima volta che avrebbe visto i suoi genitori. Comincia così Pirin – Libro I Le Memorie di Helewen, con l’arrivo del giovanissimo Domenir a Villa delle Magnolie, adagiata all’interno di un’insenatura del largo emissario, dimora di Helewen. Qui i genitori lo affidano alle cure del munifico padrino, prima di partire per una spedizione verso misteriose terre oltreoceano, da cui non sarebbero più tornati.

L’AUTORE – Sebastiano B. Brocchi, nato nel 1987, è originario di Montagnola (Svizzera) e oggi vive in Francia. Nel 2004 ha pubblicato la sua prima opera, il breve trattato “Collina d’Oro – I Tesori dell’Arte”. Negli anni successivi hanno visto la luce “Collina d’Oro Segreta” (2005), libro che ha suscitato scalpore nella cronaca ticinese, e “Riflessioni sulla Grande Opera” (2006). È del 2009 il saggio, dedicato all’interpretazione esoterica delle fiabe tradizionali, “Favole Ermetiche”. Nel 2012, infine, ha pubblicato il primo volume della saga fantasy PirinLe memorie di Helewen.

Continue reading

Please follow and like us: